Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

mercoledì 27 settembre 2017

Le 20 Curiosità su: Friends

Si, lo ammetto: si parla poco di questo telefilm su queste coordinate. Ergo, vediamo di rimediare e di parlare delle migliori e succulenti curiosità su Friends!
PS: Avvertiamo che, dopo l'immagine d'apertura, partono le curiosità con un bel pò di info e di spoiler. Siete avvisati. 


20 - Dopo che la loro sitcom Family Album venne cancellata dalla CBS nel 1993, gli sceneggiatori Marta Kauffman e David Crane decisero di rimettersi in gioco creando tre nuovi episodi pilota da sottoporre a vari network nella speranza di ottenere luce verde e la produzione di almeno un degli episodi pilota prodotti. Fra i tre che scrissero, Kauffman e Crane scelsero di tentare la sorte con quello il cui script parlava di "sei ragazzi che cercavano di farsi una vita in quel di Manhattan". Questa era la trama cui i due sceneggiatori finiranno per scrivere una pagina importante della storia della televisione. 

19 - L'idea della trama di Friends arrivò al duo pensando un poco sulla loro vita, soprattutto nel periodo in cui arrivarono nella dura New York nel tentativo di farsi una posizione e la vita era più un insieme di punti di domanda che, uniti assieme, facevano un punto interrogativo sul futuro ancora più grande. Kauffman e Crane, pensando che il futuro è una costante per tutti, pensarono che la serie avrebbe potuto piacere in quanto parlava di sensazioni che tutti, prima o poi, avevano già provato una volta.

18 - La successiva mossa del duo fu quella di contattare Kevin Bright, produttore esecutivo della HBO in qualità di garante nonché di "lettera di raccomandazione" umana; i due avevano e stavano ancora lavorando per la HBO in qualità di showrunner della serie Dream On (1990-1996). "It's about sex, love, relationships, careers, a time in your life when everything's possible. And it's about friendship because when you're single and in the city, your friends are your family.": con queste parole, il trimurti Kauffman-Crane-Bright presentò la serie a Warren Littlefield, allor presidente della NBC che - entusiasta - comprò la sceneggiatura come put pilot. Prima della firma, Littlefield e Crane ebbero qualche discussione riguardo l'identità della serie; Littlefield voleva una serie che parlasse della Generazione X e ne descrivesse il periodo in cui essa viveva, mentre Crane voleva creare qualcosa che piacesse a tutti e fosse ancora attuale anche dopo vent'anni. Ovviamente Crane la spuntò, ma non fu comunque l'ultimo dei cambiamenti fatti.

17 - Nello script iniziale di Friends, le vicende dovevano essere incentrate su quattro amici e non sei, gli altri due (Phoebe e Chandler) avrebbero dovuto essere solo dei personaggi di supporto. Inoltre, il personaggio di Chandler era stato concepito come gay, ma quando il ruolo fu assegnato a Matthew Perry cambiarono idea; in ogni caso, l'idea non fu completamente scartata e la utilizzarono come gag ricorrente di una puntata, dove le donne (appena conoscevano Chandler) gli davano del gay a causa di un "certo non so che". Ma non solo.


16 - E a proposito della passione di Phoebe per le canzoni sconclusionate, nell'edizione italiana dell'episodio San Valentino decollato della serie animata Futurama, Amy Wong canta la canzone Gatto Rognoso di Phoebe Buffay; ciò è dovuto al fatto che la doppiatrice italiana di Amy è la medesima di Phoebe, ovvero Rossella Acerbo.


15 - Anche se concettualmente il telefilm c'era e mancava solamente di metterlo in pratica, per il titolo fu un po' più dura. Nello script per Littlefield, Friends venne inizialmente presentato con il titolo di Insomnia Cafe, per poi essere cambiato repentinamente nei seguenti titoli alternativi: Friends Like Us, Six of One, Across the Hall e Once Upon a Time in the West Village.

14 - Fra i cinque nomi papabili, inizialmente sembrò spuntarla Friends Like Us poiché sembrava rispecchiare una delle tematiche a cui Warren Littlefield sembrava più intenzionato a far trasparire: il concetto di famiglia. Con questo titolo, la serie preannunciava che la storia avrebbe raccontato di amici che si prendevano cura tra di loro come se fossero una vera famiglia unita da legami di sangue. La prova di questa iniziale decisione si può vedere nella sigla d'apertura dell'episodio pilota prodotto per l'approvazione della NBC: Alla fine il titolo venne ridotto al solo Friends perché corto e facile da ricordare.

13 - A proposito del pilota per la NBC, la sigla inizialmente scelta fu Shiny Happy People dei R.E.M.


Nonostante il genere pop rock si sposava bene, Kauffman e Crane avvertirono come se mancasse qualcosa e decisero di creare qualcosa di apposito per la serie.

12 - E così se ne uscirono con I'll Be There For You, brano scritto dagli stessi David Crane e Marta Kauffman, oltre che da Michael Skloff, Allee Willis, Phil Sōlem e Danny Wilde. Inizialmente fu proposta al gruppo rock They Might Be Giants ed ai R.E.M., ma entrambi rifiutarono. A quel punto, scaltri come delle faine, i The Rembrants accettarono il testo e diedero vita ad una delle sigle più famose del pianeta.


Inizialmente la sigla durata poco meno di un minuto ma, visto il successo che stava facendo, venne ri-arrangiata per durare circa tre minuti.


Il singolo verrà ovviamente seguito dal conseguente video scemo con i protagonisti della serie.

11 - Nel 2014, per festeggiare l'inserimento di Friends nella lista delle serie tv disponibili per la piattaforma streaming Netflix, il gruppo pubblicherà un versione acustica della canzone.


Location e comparse? Ovviamente nel Central Perk con James Michael Tyler che veste i panni del barista Gunther. E a proposito del Central Perk.


10 - Il Central Perk è il bar in cui si svolge gran parte del telefilm. I sei ragazzi, infatti, vi si ritrovano molto spesso a chiacchierare davanti ad una tazza di caffè, ascoltando magari Phoebe mentre si "esibisce" con la sua chitarra. Il set venne allestito  sullo Stage 5 ai Warner Bros. Studios a Burbank (California). Gli autori del telefilm, per la creazione del bar, si sono ispirati ad un bar esistente: il Manhattan Cafè nel West Village a New York o secondi alcuni il Cholmondeley's: una caffetteria interna all'università di Brandeis, in cui uno degli autori avrebbe studiato. E visto che li abbiamo citati, parliamo dei sei protagonisti.

9 - Dopo aver ultimato lo script, cominciarono i casting. Ben 1000 attori vennero chiamati ad esibirsi per la parte, ma poi solo 75 di essi ebbero l'opportunità di di fare una prova davanti al direttore del casting; chi sarebbe stato convincente in questa parte, si sarebbero esibiti di fronte al trimurti Kauffman-Crane-Bright. Da questa selezione uscirono fuori i nomi che oggi sono scolpiti nella pietra della storia: David Schwimmer, Courtney Cox, Jennifer Aniston, Matt LeBlanc, Matthew Perry e Lisa Kudrow. Perché in quest'ordine? Perché è in quest'ordine che vennero scelti.

8 - Schwimmer praticamente non dovette fare nessun tipo di audizione, poiché Crane e Kauffman pensarono al personaggio di Ross proprio pensando a lui. Inizialmente l'attore era scettico poiché si trattava di un telefilm - e la sua precedenza esperienza con la serie Monty non era andata bene.


In effetti, essere il figlio di Fonzie che non vuole fare manco un salto con uno squalo, la vita può essere dura. Nonostante ciò, poi si lasciò  convincere e accettò. I due autori, entusiasti che David accettò la parte, rifinirono il personaggio di Ross ancora di più di su di lui, in modo che l'attore potesse interpretarlo meglio.

7 - Successivamente, fu il turno di Courtney Cox e Jennifer Aniston. All'epoca, la Cox era quella più conosciuta dei sei nomi per via dei suoi ruoli nel pernacchievole Master Of The Universe, il primo e indimenticabile Ace Ventura e qualche episodio di Seinfeld e The Trouble With Larry: ma buttiamoci pure dentro quella volta in cui fece la comparsa per un video di Bruce Springsteen.


Proprio per questo venne scelta per il ruolo di Rachel a causa di un cambio di trama. Nello script iniziale - la principale love story avrebbe dovuto essere quella tra Joey e Monica ma, successivamente, divenne quella tra Ross e Rachel e la produzione voleva dare la parte più importante alla attrice più conosciuta, giustamente. Il problema è che Courtney non si trovava granché bene con il personaggio di Rachel, così rifiutò il ruolo in favore di quello di Monica; per lo stesso motivo, anche la Aniston declinò il ruolo di Monica per quello di Rachel. Indubbiamente, la scelta fu azzeccata.

6  - Poi venne la volta di Matt LeBlanc. Nello script, quello che sarà il suo personaggio non era molto sviluppato. L'unica informazione utile data, è che la sua caratterizzazione era abbastanza macchiettistica, quella del classico Americano descritto dagli stessi Crane e Kauffman come "all women, sports, women, New York, women". Nelle selezioni, quindi, ci fu libera scelta di interpretazione, dove tutti però non fecero altro che scadere nel personaggio burino e cafone. LeBlanc, impreziosito dalla sua esperienza nella sitcom di breve durata Vinnie & Bobby, decise di mantenere le direttive degli autori, aggiungendo però un fare da Italo-Americano bonaccione.


LeBlanc ottenne la parte? Che domande.

5 - Poi fu il turno di Matthew Perry. Inizialmente scritturato come personaggio secondario, Chandler Bing divenne uno dei sei protagonisti per via della sua caratterizzazione molto cinica e sarcastica datagli da Perry stesso. Crane pensò che fosse facile affidare una parte del genere, ma invece fu la più difficile. Non sapendo più dove sbattere la testa, chiamò Perry, il quale aveva già lavorando con i due autori in un episodio di Dream On. Inutile dire che l'attore sembrò nato per questo ruolo.

4 - Quando poi arrivò la scelta di Phoebe, tra le possibili attrici vi era Lisa Kudrow, già ben nota per il suo ruolo di Ursula nella serie Mad About You (in Italia conosciuta come Innamorati Pazzi) trasmessa dalla NBC. Vinse l'audizione a occhi chiusi. Il doppio ruolo della Kudrow tornò poi utile in più occasioni.

3 - Basandosi sull'aspetto fisico dell'attrice, i personaggi di Ursula e Phoebe sono stati legati dagli autori delle due serie rendendole sorelle gemelle, cosa che ha spesso dei crossover tra Friends e Mad About You. L'intreccio con questa serie è evidente nel 16º episodio della prima stagione di Friends, Vivere Intensamente (1ª Parte), dove Jamie e Fran, entrando al Central Perk, scambiano Phoebe per Ursula e, credendola anche la cameriera di questa caffetteria, le affidano un'ordinazione, lasciando Phoebe quantomeno perplessa. Nello stesso episodio Joey Tribbiani e Chandler Bing (Matt Le Blanc e Matthew Perry, protagonisti di Friends), vanno a cena al Riff's, e qui conoscono Ursula, che scambiano per la loro amica Phoebe; lo stesso Joey avrà poi una breve storia con Ursula.


2 - In tutta la durata del telefilm, il pubblico viene a sapere che ogni personaggio ha un secondo nome, che sono:
  • Chandler Muriel Bing;
  • Rachel Karen Green;
  • Ross Eustace Geller;
  • Monica E. Geller;
  • Joseph Francis Tribbiani Jr.;
  • Phoebe Buffay
Gli unici personaggi di cui non si saprà mai il nome secondario sono Monica e Phoebe: la prima...beh, perchè non si saprà mai e basta, non ci sarà mai occasione di rivelarlo (si sa solo che inizia per la lettera "E"); la seconda perchè la sorella gemella Ursula vendette il suo certificato di nascita e quello della sorella. 

1 - Chandler è l'unico del gruppo che è figlio unico. Pheobe ha una gemella e un fratellastro, Rachel ha due sorelle, Joey ha sette sorelle e Monica e Ross sono fratello e sorella.



E con questo è tutto. Nella speranza di averi un pò nerdamente acculturato, noi ci vediamo alla prossima con altre curiosità. A presto!

- Symo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...