Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

domenica 20 settembre 2015

Le 20 Curiosità su: John Constantine

Immagino che vi starete sicuramente chiedendo come mai si va a parlare del più grande bastardo che abbia mai solcato i comics. Beh, perchè sto guardando la serie tv Constantine e m'era venuto voglia di parlare un pò delle 20 cose che forse non sapete sul caro John. Tutto qui? Si. tutto qui. Partiamo!


20 - Una cosa che ha sempre contraddistinto Constantine da molti altri personaggi, è il suo invecchiamento in tempo reale. Molti personaggi dei fumetti, sopratutto quelli di genere supereroico, invecchiano più lentamente di altri per giustificare come (prendiamo l'esempio dell'Uomo RagnoI) nel 2014 abbiano ancora 27 anni, nonostante siano stati creati nel 1962. Esempio? Esempio: durante il primo anno della serie, Constantine ha festeggiato il suo 35° compleanno. Cinque anni dopo, nel 1993, il 40°.

19 - Sempre a proposito di anni ed età, è nato il 10 Maggio 1953.

18 - Nonostante sia un personaggio DC Comics a tutti gli effetti, prima del New52, Constantine è sempre stato un personaggio che difficilmente legava con altri personaggi del suo universo narrativo, specialmente con i supereroi. Eppure, questo non gli ha impedito di intraprendere una relazione amorosa con Zatanna: la maga dell'Universo DC. Nella linea temporale di Kingdom Come, concepiranno pure un figlio, che agirà con l'alias di Zatara (in onore del nonno materno).

17 - Sempre parlando della copiosa promiscuità del Giovanni Costantino, su Hellblazer #51 del 1992 viene rivelato che il protagonista di questo post ha avuto anche dei fidanzati in passato. Ecco l'immagine dove viene dichiarata la sua bisessualità:


Nel corso dei suoi anni editoriali, Constantine si "intratterrà" abbastanza con altri maschi, "abitudine" che poi perderà per abbracciare totalmente la passera (passatemi sta uscita volgare solo per questo post, stiamo comunque parlando di John Constantine). Tra parentesi, per chiunque se lo stia chiedendo: si, il suo nome tradotto all'Italiana è parecchio terrone.

16 - La band Ookla The Mok ha dedicato una canzone a John Constantine intitolata "Stranger In The Mirror"


Il brano è molto particolare, poichè parla del famoso Incidente di New Castle (importante nel periodo formativo del personaggio), narrato però come se fosse John stesso a raccontare l'accaduto all'ascoltatore.

15 - Dopo la sua consacrazione a personaggio di Serie A, saranno numerosi gli omaggi che svariati scrittori e artisti faranno a Constantine, magari creando altri personaggi che ne ricalchino il carattere. Jack Carter ( di Planetary), Willoughby Kipling (della Doom Patrol della Vertigo) e Constance Johnansen (della Marvel Comics) sono alcuni dei personaggi creati per omaggiare John.

14 - Sempre parlando di questo, Constantine fa una apparizione "ufficialmente non ufficiale" in un libro di Doctor Who. Nel romanzo Millennial Rites, un'onda di energia psichica sommerge il mondo. Tra quelli colpiti c'è "un uomo biondo con uno sporco trench beige" in un pub di Dublino. Chissaràmmai.

13 - Quando nel 2006 erano in corso i casting per il film dedicato a Constantine (a cui il ruolo del protagonista, in fine, andò a Keanu Reeves) Entertainment Weekly Magazine chiese ad Alan Moore, il creatore originale del personaggio, se sapeva chi lo avrebbe interpretato. Moore rispose che, sicuro come l'oro, non era Nicholas Cage...e fu così, che il bardo di Northampton, fece diventare Cage un meme prima ancora che andasse di moda.

12 - Ha paura degli aghi.

11 - John è un accanitissimo fumatore e le sue sigarette preferite sono le Silk Cut. La sua mostruosa dipendenza dal fumo lo porteranno, ad un certo punto, a contrarre un cancro ai polmoni dalla quale si libererà...no, questa non ve la dico. Leggetevi Abitudini Pericolose e stupitevi da soli.

10 - In gioventù, John ed alcuni amici formarono una band punk chiamata Mocous Membrane a seguito di un concerto in cui assistettero all'esibizione dal vivo dei Sex Pistols, band che ispirò i quattro ad intraprendere la carriera musicale; dopo esser stati contattati per un contratto discografico, il complesso registrò un singolo chiamato Venus of the Hardsell che spianava la strada all'imminente album. Nella storia fittizia della band, il testo e musica furono scritti e composti da Constantine stesso e l'amico (nonchè membro della band) Gary Lester, mentre nella realtà, il testo fu scritto dallo sceneggiatore Jamie Delano e pubblicato insieme alle immagini del video su Hellblazer Annual #1 del 1989, numero che si concentra per l'appunto sulla breve carriera del gruppo; anni dopo, nel 2010, la punk band Spiderlegs si preoccupò di trasformare questa canzone fittizia, in una canzone vera e propria (le cui immagini del video sono prese direttamente dall'annual). Ce l'ascoltiamocela? Certo che si. 


9 - Una volta, Constantine vinse una scommessa in cui previde il mese esatto, il giorno e l'ora in cui il presidente Lyndon B. Johnson avrebbe subito un attacco di cuore fatale. Ha usato la sua vincita per finanziare una serie di concerti rock gratuiti nella zona di New York nei primi anni '70.

8 - In Hellblazer #275 del 2011, John si sposa con la giovane alchimista Epiphany Greaves. Ecco una foto ricordo del momento clue del lieto avvenimento:


Lei circa 23-25 anni, lui 58. Perchè ciò? Perchè Constantine c'è il sex appiglio e voi no. Purtroppo, i fiori d'arancio per il Giovanni Costantino saranno buttati nel cesso con il New52 della DC Comics: operazione di reboot che ha visto l'inserimento di personaggi abitanti in universi satellite (come le pubblicazioni della Vertigo) nella continuità DC con Superman, Batman e tutta la combricola in tecnicolor e mutandoni sopra i calzoni. 

7 - Come è successo a molti personaggi, John Constantine non parte subitissimo a tuono con una serie sua, ma comincia volando basso sulle pagine di Swamp Thing, all'epoca scritta da Alan Moore (run, tra l'altro, destinata a diventare un must have per ogni appassionatissimo dei comics). Compare per la prima volta su Swamp Thing #37 del 1986 nel ruolo di personaggio di supporto e aiutante del protagonista...o almeno, questo ufficialmente. Ufficiosamente, fa un piccolo cameo nel #25 del 1984:


Eccolo qua, il biondino dietro Abby Cable, la ragazza in primo piano. Se l'avete scambiato per Sting, non preoccupatevi, perchè...

6 - ...sin dalla sua prima apparizione, gli autori hanno voluto appositamente rappresentarlo con le fattezze del cantante Sting. Alan Moore, il suo creatore concettuale, spiega la sua creazione grafica in una intervista (di cui, di seguito, vi riportiamo le parole esatte: "Fondamentalmente quando sono a capo di un'opera nelle vesti di scrittore cerco sempre di lavorare più che posso a stretto contatto con i disegnatori del fumetto, così cercai di fare del mio meglio nello stringere un'amicizia con Steve Bissette e John Totleben. Gli chiesi cosa avrebbero voluto fare in Swamp Thing. Entrambi mi mandarono pagine e pagine di materiale.[...] Una di queste prime annotazioni era che entrambi volevano creare un personaggio che assomigliasse a Sting. Penso che la DC fosse terrorizzata dal fatto che Sting gli potesse far causa[...] Iniziarono a cancellare tutte le tracce dei riferimenti alla somiglianza di John Constantine con Sting nell'introduzione ai primi numeri di Swamp Thing. Ma posso affermare categoricamente che il personaggio prese vita solamente perché Steve e John volevano creare un personaggio che assomigliasse a Sting."


L'immagine qui sopra è giusto per darvi un'idea della somiglianza. 

5 - Curiosamente parlando, Gordon "Sting" Sumner è di Newcastle: il luogo dove accadrà, nella biografia fittizia del personaggio, la madre delle tragedie del personaggio. Da quando il bassista e cantante dei Police l'ha saputo, si tocca costantemente le palle.

4 - Dopo un periodo di rodaggio, John avrà finalmente la sua serie personale grazie al rapidità con cui i fan si affezioneranno a lui. La serie venne chiamata Hellblazer, inaugurata nel 1988 e conclusasi nel 2013 con il numero #300. La serie era pubblicata dell'etichetta satellite della DC: la Vertigo, una sotto-compagnia che si occupava di creare storie per un pubblico maturo di lettori. Tra i suoi titoli possono figurare grandi comics come il Sandman di Neil Gaiman (e disegnatori vari), Y: The Last Man, Transmetropolitan e 100 Bullets, giusto per citarne qualcuno; siccome proprio Hellblazer era la più cruda e la più iperealista nel parco di pubblicazioni della Vertigo, si decise di mettere una sorta di "politica" che impediva al personaggio di incontrare supertizi a nastro e distruggere l'effetto del realismo. 

3 - A proposito del titolo della testata: qualcuno di voi s'è mai chiesto perché proprio Hellblazer? Insomma, non sono riuscito ad inventarsi niente di meglio quelli della DC/Vertigo? Beh, si. In verità vi dico, che loro volevano tanto chiamarla Hellraiser, ma non hanno potuto a causa del film di Clive Baker, hanno dovuto cambiare marcia. Hellblazer è l'unico nome che sono riuscito a trovare come papabile rimpaizzo. 

2 - Alan Moore ha affermato di aver incontrato la sua creazione ben due volte nella vita reale. La prima fu nel 1993 e, di seguito, vi riportiamo le testuali parole dell'acclamato scrittore riguardo l'accaduto: "Un giorno, ero a Westminster a Londra — questo avvenne dopo che avevamo introdotto il personaggio — e stavo seduto in un sandwich-bar. Tutto ad un tratto, sopra le scale arrivò John Constantine. Indossava un trench, un taglio corto – mi sembrava – no, non somigliava neanche esattamente a Sting. Assomigliava esattamente a John Constantine. Mi guardò, mi fissò negli occhi, sorrise, annuì col capo quasi come un gesto d'intesa e quindi se ne andò girando l'angolo verso l'altra parte dello snack bar. Sedevo lì e pensai: Devo girare quell'angolo e vedere se è davvero lì, o devo solamente mangiare il mio sandwich e andarmene? Optai per la seconda; Pensai fosse la più sicura. Non sto rivendicando nulla. Sto solo dicendo che è successo. Una strana piccola storia."

1 - La seconda, invece, fu raccontata sempre da Moore, ma con l'aiuto grafico Eddie Campbell e raccolta poi in Snakes And Ladders. Siccome abbiamo l'immagine, questa ve la mostriamo:


E con questo è tutto, nella speranza di averi un pò nerdamente acculturato, noi ci vediamo settimana prossima con altre curiosità. A presto!

- Symo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...