Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

martedì 5 settembre 2017

Top 5 - Cinque Gadget Imbarazzanti usati da Freccia Verde

Perché forse voi lo ignorate, ma un supereroe non è tale se almeno una volta nella sua carriera, non s'è servito di qualche bizzarro, imbarazzate cazzabbubbolo tennologico per avere la meglio sul villanzo di turno; aggeggi che, col senno di poi, uno pensa che dovrebbe cambiare pusher, e anche abbastanza in fretta "E Freccia Verde cosa c'entra?" penserete. Beh, con la scusa che il personaggio usa un arco e diverse frecce dalle varie funzioni, l'arciere DC ha dovuto negli anni adattarsi (e abbassarsi) all'utilizzo di speciali frecce dalle funzioni impensabili, imbarazzanti e improbabili. Preparatevi, perché quella che state per vedere è una autentica galleria dell'orrore. Quindi peggio di Devil? Peggio. Molto, molto, peggio.


Ed eccolo qui, uno dei primi strambi gadget dell'Arciere di Smeraldo: una freccia atomica; se il Signor Burke di Fallout 3 avesse visto la scena, gli sarebbe venuto un orgasmo subito. Ancora non sappiamo perché Green Arrow scoccò una così freccia di così dubbia fattibilità: se per prevenire una brutta reazione allergica dovuta all'intolleranza da calamari, o per un eccessivo sfogo permaloso, in quanto stava per essere battuto da uno dei peluches a tema creatura marina di Aquaman. Ma forse, è per tutti e due. Ma detto questo, di seguito quelli che vederete sono cinque scandalosi upgrade all'attrezzatura di Freccia Verde, roba che pure nelle kitchissime e anarchiche ere della Golden e Silver Age, sembravano assurdi e frutto di qualche viaggio sulla crociera LSD degli sceneggiatori e disegnatori; i cinque attrezzi che hanno regalato nuovi significati alla parola "imbarazzante" sono messi (come solito) in ordine personale di imbarazzo, cioè, da quello relativamente meno scandaloso, fino al gran visir dell'imbarazzo. Siete pronti? Immagino di no, ma si va lo stesso.



N° 5 - Freccia di Rosa


E la carrellata della vergogna inizia con un apostrofo rosa, mettendo una freccia su ogni cosa. Probabilmente ispirati dalla canzone di DeAndré, su Adventure Comics #138 del 1949, gli autori del numero fanno esordire la Bouquet Arrow. Nella storia, questo tipo di freccia nasce perché il pinocchiesco scopiazzone di Joker noto come Bull's Eye, prende le faretre di Freccia Verde e il suo aiutante Speedy e sostituisce le frecce con delle cinesate a salve o delle freccie-scherzo, così da far fare una figura di merda ai due arciere: visto che i loro costumi non lo facevano già abbastanza. Dopo aver risolto la situa, Oliver Queen terrà questo gadget per tutte le volte che si dimenticherà di fare gli auguri a Black Canary quando ci sarà l'anniversario di qualcosa. Carica la freccia e via: rose spedite, pericolo scampato, poca spesa, tanta resa e soldi per il corriere risparmiati. E poi vedi gente come Bartolini che rosica e si lamenta che sono al verde. "Verde, come il mio conto in banca?" dice un Oliver spaccone. Bravo Barbacapretta di Smeraldo, vai a fare il socialista coi soldi di papi Robert tuo. 
PS: Anche Bull's Eye, tanto per cambiare, è un killer vestito da pagliaccio. Ma la DC che problemi ha coi clown?


N° 4 - Stonat-Arrow


Come vedremo meglio in questo post, Freccia Verde sarà il precursore di tanti mali agghiaccianti del mondo che, ancora oggi, gelano il sangue nelle vene alle genti al sol sentire il nome. Per esempio, negli anni '70, l'Arciere di Smerdaldo (qualche parentela col Mago di Oz?) sarà la principale causa che spingerà l'industria della musica a creare l'Auto-Tune. In una storia mai pubblicata, si scopre che Oliver Queen è talmente stonato, che ogni volta che canta, le campane scendono dal campanile, fermano il suo agonizzante latrato che chiama - senza paura di percosse - "canto" con uno sturacessi piantato in bocca, dicendogli: "Scusa, ma così ci rubi il lavoro". Afflitto, Oliver usa il potere del portafoglio per comprarsi una sala prove ed imprimere dentro un timpano verde la sua soave voce che ricorda un maiale schiacciato da un trattore. La cosa tornerà utile sulle pagine di Justice League Of America #163 del 1979, dove tutta la sua maestria registrata nel timpano si trasformerà nella mefistolica Tuning Fork Arrow: vista la stonatezza, molto più potente e letale della Atomic Warhead Arrow. Una volta scoccata, le sue dolci e orecchiabili frequenze saranno un sufficiente miscuglio tra stridii e gorgoglii da creare una "melodia" così distorta da distruggere un fottutissimo carro armato. Oggi come oggi, voci così stonate sono considerate armi di distruzione di massa. Siano sempre lodati i fonici. 



N° 3 - Emerald Gangsta


Sempre parlando del suo non richiesto e cataclismatico acume per l'innovazione indirizzata a creare nuovi modi per farsi del male fisico e mentale, su Adventure Comics #259 del 1959, Green Arrow precede di anni e anni la figura del gangsta con pistole ovunque e caratteristiche di programmi come Pimp My Ride. Per insegnare alla sua bistrattissima spalla Roy Harper ad essere un arciere e giustiziere migliore, Oliver pensa bene di allenarlo in modo sicuro e genuino, da tutore moderno e comprensivo: infilando delle pistole cariche nelle frecce che sparano a contatto col bersaglio. Tralasciando la fattibilità delle Gun-Arrows in sé, notare come Freccia Verde si pimpava le sue cose prima che MTV ne facesse una moda; ci mancava solo che nei momenti di noia scoccasse una TV-Arrow o un Pizz Dealer-Arrow per ammazzare la noia e bella li. Questo si che insegnava ai ragazzini che aveva in mente solo la droga e le smarmittate a rigare dritto. Roy, purtroppo per lui, prenderà troppo alla lettera la cosa del "rigare dritto". E in tutto questo, Xzibit muto e DMX ha avuto la sua risposta: where's the hood? In GA's quiver, bitch.
PS: E poi ci si lamenta di Sharkanado.



N° 2 - Specchio delle mie Braghe


Ormai preso benissimo, Oliver Queen continua a comportarsi come un Archimede monocromatico e se ne esce con un'altra delle sue. Anticipando di anni la creazione dei droni a comando, su Adventure Comics # 250 del 1958, Freccia Verde crea la Heli-Spotter Arrow come strumento di controllo e ricognizione. Pensandoci, potrebbe essere figo che un eroe arciere abbia delle frecce che (una volta scoccate) seguano una ronda di sorveglianza stealth pre-impostata. Il problema delle idee, è che poi ci si trova spesso a realizzarle: e la realizzazione, a volte, è disastrosa. La Heli-Spotter Arrow non è altro che un bastoncino verde per i ghiaccioli munito di tre specchietti giganti rotanti: oggetto indubbiamente in grado di mimetizzarsi tra gli altri e dalla forma assolutamente poco riconoscibile. Quello che rende inutile un gadget del genere, è il fatto che non c'è alcun modo che questo oggetto possa essere utile. Freccia Verde dovrebbe stare in un punto dove le immagini riflesse nei tre specchi siano ben visibili, ma vedendo un cazzabbubbolo gigante per aria, il nemico si tiene a debita distanza per non farsi cattare: sempre che nel cervello abbia materia grigia, e non del cottonfioc usato. Ora potete capire perché i droni sono stati messi sul mercato solo da metà anni 2010.



N° 1 - Green Postal-Dude


Eeeeevvince il premio per il gadget più insulso e imbarazzante, la Fake-Cat Arrow. Quando negli anni 2000 il protagonista della trilogia di videogiochi all'insegna della dissacrazione continua e imperterrita chiamata Postal era solito usare gatti come silenziatori per fucili, c'era non solo chi c'aveva pensato prima, ma anche chi l'aveva fatto in maniera così macabra, che definire la pratica "medievale" è giù un insulto troppo moderno. Su World's Finest Comics #121 del 1961, il cattivo gusto raggiunge picchi di epicità che non saranno mai più ripetuti e raggiunti in futuro. Probabilmente nella sua fase Supergiovane, Oliver Queen - da sempre eroe politico e fautore di cause che non c'entrano un cazzo, ma piacciono ai giovani - decide di far esplodere il governo e i matusa tirando un forte calcio nei coglioni alla moralità stessa. Però niente bombe a mano, perché gli edifici si ricostruiscono. Niente carezze col pugnale, che tanto i tagli si ricuciono. Ci vuole qualcosa di forte. Così ecco che t'impaglia un gatto su una freccia, e via, a miagolare verso il buio chiedendoti dov'è come e perché quando. E gli animalisti? Muti. Perché sono troppo impegnati a capire come cazzo ci stia una freccia con un gatto impagliato nella faretra



E questi sono, secondo me, alcuni dei gadget più trash ed imbarazzanti di sempre usati da Freccia Verde. Voi invece? Ne avete trovati altri? Se si, potete farcelo sapercelo qui, attraverso un bel commentino!

- Symo

1 commento:

  1. Ahahahahaah! Quante citazioni ad Elio :D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...