Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

martedì 20 ottobre 2015

Lupin III - Green VS Red: la recensione (Pick A Card-Cer #20)

Come si era annunciato nel settimo episodio, continua la rassegna stampa di tutti i lungometraggi, gli oav e gli special tv di Lupin e soci...in ordine ovviamente casuale. Oggi è il turno di EPISODE 0: THE FIRST CONTACT.


Trama:
Dopo la misteriosa scomparsa dalle scene di Arsenio Lupin III, per il mondo iniziano a girare molti Lupin, tutti imitatori, che cercano di sostituirsi a lui. Uno dei falsi Lupin viene arrestato per taccheggio, rischiando così di rovinare la reputazione a tutti gli altri che fingono di essere l'originale. Gli imitatori decidono così di accorrere tutti a Tokyo per liberarlo finendo però per essere a loro volta arrestati dalla polizia. Una delle copie sopravvissuta all'arresto in massa da parte della polizia si chiama Yasuo, ha la giacca verde ed è appena stato lasciato dalla fidanzata, una giornalista di nome Yukiko; Yasuo vuole sfidare il Lupin originale, che indossa la giacca rossa, per prendere il suo posto, e per farlo punta a rubare il Cubo di Ghiaccio, che sembra un semplice diamante grezzo, a cui punta anche il vero Lupin.

Il mio Parere:
Conosciuto anche come "Lupin III - Verde Contro Rosso". E' il terzo OAV con protagonista Lupin III e la sua cumpa ed uscì direttamente per il mercato home video nel 2008; da noi, invece, uscirà nel 2009 e sarà trasmesso sul canale Hiro e Italia 1 con tutte le censure del caso (anche se poi le scene tagliate saranno reintegrate). L'argomento in cui ci siamo andando a ficcare è uno dei più controversi della storia dell'animazione Lupiniana, dato che questo OAV è stato recepito da tutti coloro che l'hanno guardato in maniera diversa, traendo diverse e divergenti conclusioni l'una dall'altra. Insomma, Green VS Red è stato (ed è tutt'oggi) oggetto di un dibattito accesso che ha visto sia pareri estremamente negativi, sia estremamente positivi...ma anche (rarità delle rarità) commenti estremamente nel mezzo; e con "nel mezzo" intendo sia quelli che hanno gridato alla mediocrità, sia quelli che l'hanno trovato semplicemente guardabile. Tutti gusti più uno, letteralmente. Se infatti andate a vedere delle recensioni riguardo Green VS Red sui siti specializzati di anime, se le votazioni sono espresse in numeri, vi sembrerà di giocare al Superenalotto: si passa dal 10 allo 0 da una rece all'altra, passando a zig-zag fra tutti gli altri numeri della scala, leggendo (per altro) commenti che più variegati di così non si può. Ma quindi? Alla fine della fiera, qual'è la verità? Il film fa cagare si o no? Come sapete il Symo vi dice sempre la verità e, purtroppo per voi, la verità sarà abbastanza deludente...o almeno, non vi darà una risposta che vi soddisferà. La risposta alla domanda è: Dipende.

Dico subito che su musiche e animazione non mi esprimo, perchè la colonna sonora è un ripescaggio delle canzoni passate (e quindi, tutte bellissime), mentre l'animazione è all'apice della sua forma. Detto ciò, questo OAV realizzato per i 40 anni del personaggio si preoccupa di sollevare una domanda importante: Chi è Lupin? Alla fine di lui non si sa praticamente nulla, si sa solo che è il nipote del primo leggendario Lupin e basta...e negli anni, pure questo è stato messo in discussione, sollevando il dubbio che Arsenio III fosse solo un esaltato imitatore. Non si sa nulla, nè età, nè nazionalità, nè se Arsenio Lupin sia il suo vero nome. Quello che si sa, è che è un ladro formidabile che negli anni è sempre riuscito a mettere sotto scacco tutti, e che i cartoni animati hanno fortemente ed enormemente contribuito ad accrescere la sua fama. Ma come si sa, Lupin è un personaggio inventato e le sue storie sono raccontate da uomini, uomini che negli anni hanno trattato il personaggio e fornito svariate interpretazioni diverse fra loro, accentuando quasi a turno un preciso lato del carattere del ladro gentiluomo. A seguito di tutte le varie "versioni" di Lupin, gli sceneggiatori giocano su questa domanda e si metto come obiettivo quella di trovarci una risposta: Chi è veramente Lupin? Qual'è la sua versione definitiva? Da qui poi, si costruirà tutta la trama...che, in tutta onestà, non coinvolge tanto per gli avvenimenti in sè quanto per gli scambi di battute tra i personaggi. E' una storia piena di conversazioni interessanti, molto poetiche, filosofiche e introspettive incentrate sulla figura di Lupin e cosa voglia dire la sua esistenza (aspetto che molti potrebbero trovare noioso).

Oltre ad essere un film pieno zeppo di citazioni della quarantennale carriera del ladro (a partire dalla sigla d'apertura) è un film che, in realtà, si pone la domanda ma non si pone la risposta, lasciando allo spettatore spazio di manovra sufficiente per trovarla...ma! Come non si può dire se questo film è universalmente bello o brutto seguendo parametri di giudizio convenzionali, allo stesso modo non si può rispondere in maniera universale alla domanda su chi sia Lupin. O per colpa o grazie a tutti gli sceneggiatori che si sono susseguiti nel corso degli anni, di Lupin si sono visti tutti i lati del suo carattere che in 40 anni di storie animate sono stati a turno sotto la luce del riflettore, e alcuni di loro sono entrati nei cuori delle genti formando nello spettatore la propria idea di Lupin. Ognuno di noi ha una visione talmente personale del ladro, che è a seconda dell'idea che abbiamo noi del protagonista che la sua caratterizzazione (punto focale su cui si basa l'intero film) potrà piacerci o meno; ammetto che a tratti il film è molto ambiguo, ma perchè cerca di parlare con un linguaggio un pò criptico, un pò per aumentare la "suspance" sulla rivelazione del vero Lupin e un pò per aumentare la dose di scene da interpretare.

Se invece non abbiamo ancora una idea precisa del personaggio, allora Green VS Red è da prendere per quello che è: un nuovo inizio. Il film rappresentava l'anniversario della nascita di Lupin che in sé racchiudeva, tramite gli "impostori" presenti nel film, tutte le diverse interpretazioni di Lupin che si sono succeduti in questi 40 anni. Alla fine non è importate sapere chi vince, ed è appunto questo il tema chiave dell'intera opera, perché viene detto che quest'ultimo è "un nuovo Lupin":colui che racchiude in sé tutti i passati Lupin insieme all'ultimo "nuovo". Alla luce di ciò, viene allora spontanea una nuova domanda: Se non chi, allora cosa è Lupin? A questa una risposta c'è eccome. Lupin è un simbolo, è una forza, è un ideale. Forse è anche per questo che non è importante sapere chi è...ma anche qui, come vedete, chiunque si cimenti nella recensione di questo film non può far a meno di dire la sua, poichè è proprio Green VS Red che spinge a farlo...e forse, sollevando la domanda sul cosa sia il ladro gentiluomo, l'ho fatto anche io. 

PS: Da segnalare che questo è la prima opera animata di Lupin a non essere più doppiata da Roberto Del Giudice (la storica e leggendaria voce) del ladro ma dal suo successore: Stefano Onofri, famoso per essere stato la voce del cartoni anni '90 dell'Uomo Ragno. Deve ancora aggiustare il tiro (e lo farà abbastanza bene nei prossimi special TV) ma qui si vede che non sa bene come comportarsi, se personalizzarlo o adattare il suo stile a quello del sui celebre predecessore; molti si sono lamentati di questa sua prova molto imbarazzata...ma va beh, vorrei vedere voi, è come se vi chiedessero di diventare il nuovo Ronnie James Dio. Un pò di paura e sconforto vi sale.

Conclusioni:
Bello? Brutto? Dipende dal vostro legame con questo personaggio e dall'idea che avete di lui. Se non lo sapete, Green VS Red, di sicuro vi aiuterà a capirlo. Preparatevi però ad un film altamente filosofico e all'insegna della estrema introspezione!


Apertura non ufficiale del film. Scusate, purtroppo non trovavo nessun trailer convincente. Ma in ogni caso, per essere un fanmade, è fatto piuttosto bene no?

- Symo

2 commenti:

  1. Green vs Red, razionalità vs irrazionalità. Fascino e mistero per un film che nasce per lasciare interrogativi a pioggia. Bello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. E' un film che serve per spacciare domande, non per trovare risposte.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...